APPROVAZIONE NUOVO DISCIPLINARE PER L’UTILIZZO DELLA VILLA COMUNALE BARUCHELLO

ATTO

ALLEGATO

ALLEGATO

ALLEGATO

ALLEGATO

ALLEGATO

“MANUTENZIONE STRAORDINARIA EDIFICI COMUNALI”

ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA RELATIVAMENTE AL CAPITOLO 1565/02  ATTO

progetto per la realizzazione di una struttura alberghiera in via Fratte

– variante ai sensi dell’art. 8 del DPR 160/2010
 VEDI ALLEGATO

Ritrovamento oggetti smarriti

 Fede in oro 21/09/2014 02/10/2014 link

Ritrovamento di cose nel territorio comunale

 biciletta da uomo marca “Coppi” e bicicletta da donna marca “Atala”  

VEDI ALLEGATO ALLEGATI CORRELATI 

ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI RANGERS D’ITALIA SEZIONE DI PORTO SANT’ELPIDIO

CONVENZIONE TRA IL COMUNE DI PORTO SANT’ELPIDIO E ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI RANGERS D’ITALIA SEZIONE DI PORTO SANT’ELPIDIO IN MATERIA DI TUTELA AMBIENTALE. AFFIDAMENTO – IMPEGNO DI SPESA. ATTO

ALLEGATO

 

RIMBORSO ALLA ECOELPIDIENSE DEI PERMESSI CONCESSI ALL’ASSESSORE CARLO VALLESI PER L’ESPLETAMENTO DEL PROPRIO MANDATO ELETTORALE

 – PRIMO SEMESTRE 2014 ATTO

D E T E R M I N A

1. di liquidare l’importo di € 3.242,88 alla Ecoelpidiense s.r.l. di rimborso per i permessi concessi all’Assessore Vallesi Carlo per l’espletamento del proprio mandate elettorale nel corso del primo semestre 2014;

2. di imputare la spesa di € 3.242,88 all’impegno 187 del capitolo 10 del bilancio 2014, che presenta la sufficiente disponibilità;

3. di dare atto che la presente determinazione e’ esecutiva dalla data di opposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria espressa dal responsabile del servizio finanziario ai sensi dell’art. 151, comma 4, del D.Lgs 18 agosto 2000, n. 267.

 

Pineta demaniale

Il progetto presentato ieri sera, persso la Croce Verde della ns città, credo sia nella giusta direzione e per quanto mi riguarda trovo l’intervento scelto dai relatori (tra quelli percorribili) il più adeguato visto lo stato decadente in cui versa la pineta.

Da tecnico (un po’ competente), a titolo informativo posso dire con certezza che si sono persi 27 anni.

Già perchè ieri sera i relatori (volutamente o meno), nella esposizione storica della pineta, sono passati dall’impianto (primi 1900) all’infoltimento (degli anni 60) per poi approdare direttamente al 2009- 2012 ecc… fino ad oggi.

Posso dirvi che un progetto simile a quello presentato ieri sera fu redatto a seguito di una delibera di C.C. Già nel 1987 (d. c.c. N 43) .

 

Quel progetto aveva come tema:
“rilievo, valutazione dello stato dell’alberatura, rivitalizzazione e fruizione controllata della pineta demaniale”.

Già a quel tempo il tecnico con cui collaborai (l’agronomo dott. Francesco Marinelli) nel rilievo dello stato di fatto, nella elencazione e conteggio degli alberi, evidenziava la vetustà della pineta.

Di quel progetto fu fatto solo il primo stralcio ed una parte del secondo, nel 1994.

Ieri sera sentendo i relatori ho rivisto le stesse fasi previste dal progetto del 1987.

Visti i tempi (circa 30/35 anni) necessari per lo sviluppo arboreo, di quel progetto attuato allora, oggi se ne sarebbero visti i risultati.

“MEGLIO TARDI CHE MAI”, buono l’intervento previsto, ma a mio modesto parere i fondi a disposizione sono pochi.

Per completare alcuni dati di allora che ho rilevato per il progettista, insieme al Geologo dott. Fabio Del Moro:

Superficie della pineta mq 65.000 (sei ettari e mezzo, non 3 come ho sentito ieri sera)

Numero totale degli alberi = 3793

“Pinus Halepensis” = 3547 di cui:la-pineta-e-molto-pulita
solo 191 (in buono stato di sviluppo)
1436 (in scadente stato di sviluppo)
457 (deperite), le restanti in medio sviluppo.

“Pinus Marittimo” = 214 di cui:
34 (in buono stato di sviluppo)
89 (in scadente stato di sviluppo)
le restanti in medio sviluppo.

Altre speci (Pioppi, Tamerici, Lecci, Ontani) n. p. 32
Questi i dati nell’estate del 1987.
Buona serata a tutti.

Continua a leggere

ULTERIORE PROROGA TECNICA CONVENZIONE REP. N. 51/2002 GESTIONE PISCINA COMUNALE E RELATIVO IMPEGNO DI SPESA.-

ATTESA pertanto la necessità di adottare la formale determina di proroga della suddetta convenzione ed il conseguente impegno di spesa per il corrispettivo di gestione da erogare alla Coop. Acquarium nel semestre luglio-dicembre 2014, ai sensi di quanto previsto al relativo art. 10;

per quanto sopra,

D E T E R M I N A

1. DI PROROGARE al 31/12/2014 la scadenza della convenzione rep. n. 51/2002, stipulata dal Comune con l’Acquarium Soc. Coop. Sportiva Dilettantistica per la gestione della piscina comunale, per le motivazioni in premessa esplicitate;

2. DI IMPEGNARE l’importo di € 18.900,00 al cap. 1085/00 del Bilancio provvisorio 2014, a copertura finanziaria del corrispettivo di gestione da erogare alla Coop. Acquarium nel semestre luglio – dicembre 2014, ai sensi di quanto previsto dall’art. 10 della convenzione suddetta;

3. DI DARE ATTO che si procederà alla liquidazione della corrispondente spesa senza ulteriore provvedimento e dietro presentazione della relativa documentazione contabile, previo nulla osta del sottoscritto Responsabile che ne attesta la regolarità;

4. DI DARE ATTO, altresì, che la presente determinazione è esecutiva alla data di apposizione del visto di regolarità contabile attestante la copertura finanziaria, espresso dal Dirigente del Servizio Finanziario ai sensi dell’art. 151, comma 4, del D.Lgs. 267/2000;

5. DI TRASMETTERE copia della presente determinazione al Dirigente del Servizio Finanziario per le rilevazioni e operazioni contabili entro 5 giorni dall’adozione, ai sensi dell’art.18, comma 3, del vigente regolamento di contabilità.-

LAVORI DI MANUTENZIONE VERDE ALLA COOP. SOC. LA GINESTRA. – IMPEGNO DI SPESA; – AFFIDAMENTO LAVORI;

 

Premesso

 

che al 31/03/2014 è cessato l’appalto dei lavori di manutenzione del verde affidato alla società Eco Elpidiense;

che per l’anno 2014 l’Amministrazione Comunale, intende effettuare la manutenzione del verde suddividendo il territorio in lotti in modo da assegnarne alcuni direttamente ai Comitati Quartiere ed ai Centri Sociali di Porto Sant’Elpidio, altri al personale comunale ed a una o più ditte da individuare secondo la normativa vigente;

che la partecipazione di più imprese per l’esecuzione di lavori pubblici è prevista nel codice appalti vigente, laddove si obbliga la stazione appaltante a verificare la possibilità di suddividere un appalto in lotti funzionali al fine della partecipazione agli affidamenti anche alle piccole e medie imprese

che per quando riguarda i Comitati Quartiere e i Centri Sociali l’attività che si intende assegnare consiste in manutenzioni e presidio del territorio che rientrano tra le attività statutarie delle varie organizzazioni e pertanto andranno svolte in attuazione degli obblighi assunti nell’ambito delle previsioni delle convenzioni stipulate con il comune, a fronte delle quali viene riconosciuto un contributo forfettario per tutta l’attività svolta, convenzioni che non sono gestite dall’Ufficio Tecnico LL.PP. e che, quindi, non potranno essere soggette al nostro controllo, non essendoci alcun rapporto contrattuale con l’ufficio tecnico;

che il bilancio 2014 non è ancora stato approvato rinviandolo di mese in mese sin dal marzo 2014;

 
 

Dato atto

 

che pertanto

che non è possibile al momento procedere all’espletamento di gare ;

che data la stagione avanzata risulta peraltro improcrastinabile l’esecuzione di alcuni lavori di manutenzione per non compromettere il patrimonio del verde e delle attrezzature connesse, oltre che per garantirne la fruibilità ed il decoro;

che risulta necessario per l’anno 2014 eseguire ulteriori lavori in economia con il personale comunale rispetto al 2013, distogliendolo da altre attività che possono essere in qualche modo differite;

che risulta necessario per l’anno 2014 come nel 2013, rinunciare ad alcuni lavori di manutenzione non essenziali volti al miglioramento della qualità del verde e non al mantenimento di base;

che risulta necessario affidare nell’immediato alcuni lavori all’esterno quantomeno per garantire la fruibilità ed il mantenimento essenziale al verde comunale sino al dicembre 2014;

che a tal fine sono state estrapolate dal progetto complessivo appena scaduto alcuni interventi da affidare urgenti riferiti al quartier cretarola e centro.

che il progetto stralcio comporta un computo metrico estimativo redatto sulla base di un elenco prezzi determinato utilizzando i prezzi di aggiudicazione della gara appena scaduta (-16% della base gara) e ulteriormente dimezzati.

che l’importo dell’affidamento cosi calcolato ammonta a euro 6.448,96 oltre IVA per complessivi euro 8.000,00;

 
 

Ritenuto

 

improrogabile ed urgente avviare l’esecuzione delle attività previste dallo stralcio per evitare danni al patrimonio verde comunale;

 
 

Visto

 

il regolamento comunale per l’affidamento di lavori e servizi che consente l’affidamento diretto di lavori di importo inferiore a 40.000 euro approvato con delibera del Consiglio Comunale n°87 del 04/12/2006;

ritenuto opportuno pertanto di affidare i lavori a trattativa privata con affidamento diretto per la celerità della procedura di affidamento e dato la congruità dei prezzi posti a base di computo, da ritenersi non ulteriormente ribassabili.

che la ditta coop. soc. La Ginestra con sede a Civitanova Marche via Martiri delle Foibe 38, con nota prot. N. 14625 del 22/05/14, si rende disponibile per le motivazioni riportate nella nota stessa, a realizzare i lavori del progetto stralcio;

visto che il regime fiscale della ditta affidataria consente economie rispetto al mercato ordinario che consente l’accettazione dei prezzi proposti.

che quindi l’importo di aggiudicazioni dei lavori risulta in euro 6.448,96 oltre Iva 20%;

che la ditta dichiara di poter dare inizio immediatamente ai lavori;

 
 

Accertato

 

che i lavori saranno appaltati a misura;

che l’offerta della ditta coop. soc. La Ginestra è da ritenersi congrua;

che non è possibile procrastinare l’esecuzione delle opere indicate sino all’approvazione del bilancio 2014 per le motivazioni precedentemente esposte

 
 

Rilevato

 

che il quadro economico a seguito dell’affidamento dei lavori è il seguente:

 
     

Lavori

 

6.448,96

 
     

Somme a disposizione

     
     

per IVA 22%

1.418,77

   
     

Spese Tecniche

128,98

   
     

Arrotondamento

3,29

   
     

TOTALE

1.551,04

1.551,04

 
       

TOTALE

8.000,00

 
 

Considerato

 

che il CIG:

per i lavori è ZCF0FA64FE;

 

Dato atto

 

che il progetto rientra nel caso previsto dall’art. 92 del D.Lgs. 12 aprile 2006, n. 163 circa l’incentivo per la progettazione interna;

 

Viste

 

Le norme relative alla contabilità degli Enti Locali unitamente al Regolamento comunale di contabilità;

 
 

Ravvisata

 

la necessità di provvedere in merito;

 

DETERMINA

  1. di approvare il contenuto della premessa;

  2. di approvare lo stralcio del progetto complessivo redatto dall’Ufficio dell’importo di euro 6.448,96 oltre IVA per complessivi 8.000,00;

  3. di impegnare la somma di euro 8.000,00 al capitolo 1055/00 del bilancio 2014;

  4. affidare i lavori alla ditta coop. soc. La Ginestra con sede a Civitanova Marche via Martiri delle Foibe 38 per l’importo 6.448,96 oltre IVA per complessivi 8.000,00;

  5. di sostituire la stipula del contratto con la sottoscrizione della presente determina di affidamento;

  6. di rinunciare alla presentazione di cauzione definitiva, dato il limitati importo dei lavori;

  7. di trasmettere in copia il presente atto, unitamente ai documenti giustificativi richiamati in premessa, al Responsabile del Servizio finanziario per i controlli ed i riscontri amministrativi, contabili e fiscali, ai sensi dell’art. 36, comma 2 del vigente regolamento di contabilità e per l’emissione del relativo mandato di pagamento.